Il Calitri Sponz Film Fest è un progetto, promosso dal Comune di Calitri (AV) e finanziato dal GAL CILSI attraverso il PSR Campania 2007/2013 Asse 4 – Approccio LEADER Piano di Sviluppo Locale”Terre d’Irpinia” (STS C1 Alta Irpinia) Misura 313 “Incentivi alle attività turistiche”.

Se si guarda in un’enciclopedia alla voce “Calitri”, poco si scopre: che per territorio è il terzo comune della provincia di Avellino, che la sua origine è antichissima, che la sua denominazione passò nel corso dei secoli da una stirpe all’altra.

Quello che non vi è detto che è che è bellissimo, che il suo centro storico è tra i più estesi, misteriosi e labirintici intrichi di successivi e suggestivi vicoli e vedute, e che nella sua storia, la piccola grande storia della vita di tutti i giorni, si è meritato un soprannome, bello, significativo ed affettuoso, quello di “paese dello sposalizio”.

Nell’agosto 2013 a Calitri Vinicio Capossela dà vita, in qualità di direttore artistico, alla prima edizione dello “Sponz Fest” il primo festival dedicato alla musica per sposalizio.

Centro, fulcro di questo paese dello sposalizio è la “Casa dell’Eco”, una sala dove un tempo, si svolgevano le feste di matrimoni, passate prima alla cronaca e poi alla leggenda per la bellezza, la vivacità, il senso di comunione e di scambio, che legavano gli invitati e che a sua volta li legavano a quel territorio.

A questa storia, e anche a questo luogo, il Calitri Sponz Film Fest si vuole rifare proponendo un concorso internazionale di cortometraggi dedicato ai matrimoni, a questo evento così importante e così significativo nella vita delle persone e della società, raccontando, attraverso il linguaggio del cinema, il matrimonio inteso sia come momento formale di legame tra persone, che nel senso più ampio di unione e condivisione sociale, di conoscenza culturale, dei rituali delle nozze, delle unioni tra persone o entità, indagandone gli aspetti antropologici, musicali, rituali, fotografici, letterari, contrattuali, civili, botanici, biologici, mistici.